• Follow us
  • Facebook
  • YouTube
  • Instagram
  • Twitter

Artist :: A Malta una statua in bronzo di due metri a ricordo di George Hyzler e fuso nella Fonderia Del Chiaro a Pietrasanta

Dal 26 maggio scorso Curmi, terza città più popolata dell’isola di Malta, ospita in uno dei suoi crocevia più frequentati, la statua in bronzo alta due metri (69 cm di profondità , 82 di larghezza) di un uomo sorridente, in piedi con la borsa da medico in una mano e l’altra tesa verso il prossimo, come in un gesto di presentazione e accoglienza. L’opera realizzata dallo scultore maltese Giuseppe Azzopardi, inaugurata al cospetto del Presidente della Repubblica di Malta e delle maggiori autorità politiche, raffigura il Dottor George Hyzler, medico e importante politico del partito Nazionalista della recente storia maltese (come recita la scritta sul basamento della statua). Nato nel 1926, trasferitosi a Curmi dopo il matrimonio e morto nel 2011, George Hyzler è stato definito dai colleghi (sia laburisti che nazionalisti) un gentiluomo della politica, sempre in ascolto della gente, ricoprendo molteplici ruoli di prestigio sia come medico che come politico: Ministro per la Salute e Sicurezza Sociale per il Governo di Malta dal 1992 al 1995, membro dell’Assemblea Generale del Consiglio Europeo come rappresentante del Parlamento maltese fino dal 1965, fino ad arrivare alla funzione di “Acting President” presidente sostituto, del Governo maltese dal 1999 al 2009. Numerosi gli incarichi in cui Hyzler ha dimostrato quell’attenzione e ascolto al prossimo che ha suggerito allo scultore la posa e l’espressione del suo ritratto, insieme maestosa e umile nel tratto e nella postura. Fra i fondatori della Croce Rossa maltese, presidente del comitato maltese dell’UNICEF e ancora ambasciatore in Polonia, Repubblica Ceca e Slovacchia, direttore dell’International Institute on Ageing che vede insieme le Nazioni Unite e Malta; un uomo dinamico e instancabile fino all’ultimo dei suoi giorni, nonostante la malattia. La statua, commissionata dallo stesso artista Azzopardi, che ne ha realizzato il modello, è stata fusa nell’antica Fonderia d’Arte Massimo Del Chiaro di Pietrasanta, oggi diretta dai figli Barbara, Franco e Roberto, che pratica dal 1948 la tecnica della cera persa, antichissimo metodo di fusione per le statue cave in bronzo di grandi dimensioni, basti pensare ai celebri Bronzi di Riace, realizzati con il medesimo trattamento. Gli oltre 7000 mq di spazi e laboratori della Fonderia Del Chiaro sono punto di riferimento internazionale per artisti e committenti di opere di arte sacra, riproduzioni e ingrandimenti di qualsiasi tipo di soggetto scultoreo.

To view this content re-enable cookies.